Enuresi Notturna

  • Enuresi Notturna Carrara

QUANDO PSICOLOGO E ODONTOKINESIPOSTUROLOGO COLLABORANO INSIEME 

L'enuresi notturna è un disturbo dei bambini di età maggiore di 5 anni e consiste nella perdita involontaria e completa di urina durante il sonno. Interessa circa il 10-15% dei bambini di età sopra i 6 anni e  tende nella maggioranza dei casi a risolversi spontaneamente.

Per poter parlare di enuresi notturna è necessario che la perdita di urina si presenti con una certa frequenza: bagnare il letto per almeno 3 volte a settimana per un periodo minimo di almeno 2 settimane.

Si pensa che la causa sia dovuta ad una incompleta maturità della vescica che non è in grado di contenere il normale volume di urina prodotto durante la notte.

A seconda della causa le enuresi vengono classificate in:

PRIMARIE: quando il bambino non ha mai raggiunto il pieno controllo notturno. 

  • Le cause possono essere:
  • Insufficiente maturazione dello sfintere vescicale, piccolo muscolo volontario che chiude il passaggio dell'urina verso l'uretra e l'esterno il cui controllo si acquisisce verso i tre - quattro anni.
  • Ridotta produzione di ADH (antidiuretic hormone o Vasopressina) un ormone che riduce la produzione di urina durante la notte

SECONDARIE: quando il bambino dopo aver raggiunto il controllo della pipì riprende a farla a letto

  • La causa più frequente è un disagio psicologico dovuto a svariati motivi: la nascita di un fratello o sorella, litigi tra i genitori, atti di bullismo a scuola, ecc.

La terapia dell'enuresi è dunque multifattoriale a seconda della causa: nel caso in cui un bambino riprenda a fare la pipì a letto dopo averne ottenuto il controllo sarà lo Psicologo il professionista chiamato primariamente in causa.

Ben più complessa invece la diagnosi e l'iter terapeutico nel caso di enuresi primaria quando non si è mai raggiunto un completo controllo della pipì.

Una visita Odonto - Kinesi - Posturale può aiutare in quanto a volte la mancata contenzione urinaria può derivare da una alterazione posturale con ipotonia delle catene anteriori e coinvolgimento del muscolo dello sfintere vescicale dovuta spesso ad una malocclusione dentale.

A questo proposito riporto il caso di una bambina di 12 anni portatami dalla mamma perchè affetta da cefalea ( la mamma era stata da me trattata e guarita dallo stesso sintomo anni fa ). Durante l'anamnesi la mamma ha notato che c'è una specifica domanda sulla incontinenza urinaria e mia ha confessato che la figlia soffriva da sempre di incapacità di controllare l'urina con grossi disagi nella vita relazionale e mi ha chiesto se c'era la possibilità di curarla.

Dopo un'attenta visita Odonto - Kinesi - Posturale ho notato che la ragazza aveva una malocclusione dentale che richiedeva l'uso di un apparecchio ortodontico per la sua correzione e, notando che  presentava una ipotonia di tutta la catena anteriore, consigliavo di sottoporsi ad un trattamento Ortodontico - Posturale finalizzato ad allineare i denti in armonia con il resto del corpo e dunque a ridare tono alla catena muscolare anteriore debole.  Ipotizzavo che l'enuresi potesse derivare da questa alterata postura e che il trattamento Ortodontico - Posturale avrebbe molto probabilmente risolto anche i disturbi lamentati dalla ragazza.

Dopo poche settimane  di uso di un Riposizionatore Posturale, indispensabile per ritrovare la vera posizione spaziale della mandibola e per impostare il trattamento ortodontico,  l'enuresi e la cefalea scomparivano ed, ora, dopo due anni di trattamento Ortodontico - Posturale, la ragazza continua a stare bene senza cefalea e  senza enuresi notturna!!

Nel centro  Odonto - Kinesi - Posturale "Posturaok" diretto dal dott. Massimo Pantani queste patologie di confine tra psiche e corpo vengono diagnosticate e trattate in modo ideale grazie alla collaborazione tra lo stesso Dott. Pantani e la Dott.sa Gudagni Maria Rita, Psicologa e Trainer in PNL, che tratta la parte psichica con una metodica mediata dalla Programmazione Neuro Linguistica e messa a punto dalla Dottoressa stessa.